_________________

Comunità

FILEF Reggio Emilia: Continuano le iniziative di cooperazione con la Tunisia

di Stefano Morselli - Su invito della Amministrazione comunale di Reggio Emilia, sono arrivate nella nostra città quattro insegnanti di scuole dell’infanzia tunisine, che parteciperanno nei prossimi giorni a un seminario internazionale del Centro internazionale dell'infanzia "Loris Malaguzzi". E’ la prima volta che a iniziative di questo genere - organizzate per approfondire e promuovere il cosiddetto “Reggio Approach”, cioè il modello culturale e didattico delle scuole comunali dell’infanzia reggiane – sono presenti anche insegnanti provenienti dalla Tunisia.


Questa inedita partecipazione costituisce un importante sviluppo dei rapporti di amicizia e di cooperazione tra Reggio Emilia e Zeramdine, città che si trova nella provincia di Monastir, dalla quale proviene gran parte degli immigrati tunisini che risiedono in territorio reggiano.

Proprio la comunità tunisina a Reggio Emilia, insieme alla Filef (Federazione lavoratori emigrati e famiglie), ha fortemente voluto l’avvio dei contatti istituzionali, che sono iniziati alcuni anni fa con la partecipazione dell’allora sindaco di Zaremdine alla presentazione in Sala del Tricolore della biografia di Dante Bigliardi, fondatore della Filef , pubblicata anche in lingua italiana e araba.

Il libro, scritto da Stefano Morselli e tradotto in arabo da Taoufik Menai, è stato poi presentato ufficialmente lo scorso anno anche a Zeramdine, durante la visita di una delegazione reggiana della quale facevano parte anche l’assessore comunale Serena Foracchia, il consigliere comunale e provinciale Pier Saccardi, rappresentanti di Mondinsieme, Uisp, Croce Verde, Centro di cultura islamica.

Grazie all’impegno di questi amici, sono nati vari progetti, alcuni dei quali già concretizzati. In particolare, la donazione di una autoambulanza a una struttura di protezione civile e la consegna di altri materiali e strumenti di assistenza da parte della Croce Verde, una cui delegazione è appositamente tornata in Tunisia nel gennaio scorso. Ora, l’arrivo delle insegnanti tunisine al seminario di Reggio Children, attorno al quale sono previste anche due iniziative pubbliche: la cena dell’amicizia, mercoledì 5 aprile, ore 20, a Casa Cervi (info e prenotazioni: 349 8364933) e il ricevimento di benvenuto, venerdì 7 aprile, ore 15, in Sala del Tricolore- Ad altre idee, soprattutto nei campi della cultura e dello sport, si sta cercando di lavorare.

Nella consapevolezza che, per combattere la violenza, l’intolleranza, il razzismo, è utile ogni iniziativa, anche piccola, di conoscenza reciproca, scambio di esperienze, impegno comune per la pace e per la civile convivenza tra i popoli.

Articoli correlati