_________________

"Lost generation": gli scatti di Alessandro Penso al festival Head on Sydney

Si inaugura giovedì, 7 maggio, alle ore 18, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Sydney la mostra "Lost generation" del fotografo romano Alessandro Penso. La mostra presso l’Istituto è stata allestita grazie al contributo di FILEF, Genovese Coffee, Photography Studies College di Melbourne e Viatour.
Si tratta di una raccolta di immagini che raccontano la situazione di migranti, rifugiati e richiedenti asilo in Grecia e Bulgaria.

A proposito di Expo: cosa pensano del cibo i produttori del sud del mondo

A proposito di Expo, vale la pena ricordare le lotte di liberazione dei contadini del sud del mondo per la sovranità alimentare, una lotta che ci riguarda da vicino, perché fu la nostra lotta (in Italia) nell’occupazione dei latifondi e delle terre incolte o solo parzialmente coltivate nel dopoguerra e perché oggi siamo tutti, nell’occidente globalizzato, più o meno succubi del circolo criminale delle multinazionali dell’ agro-business, delle multinazionali alimentari, dei pesticidi, del transgenico.

"Problema di privilegi": l'editoriale di Frank Barbaro su Nuovo Paese (Australia)

di Frank Barbaro
Non c’è dubbio che la povertà - locale e globale - è la condizione economica che più di tutto contribuisce a creare e nutrire i conflitti sociali. Il danno dei conflitti attuali non è inferiore a quello delle due guerre mondiali che coinvolse per lo più l’Occidente.
Lo stesso Occidente che oggi si identifica con i propri interessi esportando invece le sue tensioni. Considerando la crescente povertà - cifre dell’Onu puntano l'attenzione su circa 805 milioni di persone che erano affetti da malnutrizione cronica tra 2012-2014 - non ci dovrebbe sorprendere che i conflitti in corso sono tra i più aspri che si sono combattuti fino ad oggi e che hanno distrutto molti Stati funzionanti.

L'Assemblea generale 2015 della Fais-Svezia

di Guido Zeccola
“Si è tenuta a Stoccolma presso l’hotel Quality di Nacka l’annuale riunione generale della FAIS. All’evento hanno partecipato tutte le associazione confederate vecchie e due nuove. La riunione si è svolta sabato 18 aprile e ha visto la presenza anche di numerosi ospiti come Bijian Shafiei della Folksam, il Console d’Italia Patrizia Bancale, la direttrice dell’istituto italiano di cultura Virginia Piombo, la rappresentante dell’INCA Isabella Giannone”. A farne il resoconto è Guido Zeccola per “italienaren.com”, portale della Fais, edito a Stoccolma.

Iniziate a Sydney le iniziative Filef per il 40-nnale della morte di Carlo Levi

Sono iniziate a Sydney, in Australia, le iniziative della Filef per ricordare il 40nnale della morte di Carlo Levi, fondatore, insieme a Paolo Cinanni, Renato Guttuso e ad altri intellettuali progressisti italiani, della Federazione Italiana Lavoratori Emigranti e Famiglie.

Per celebrare il 25 aprile, anniversario della Liberazione dal nazifascismo, la FILEF di Sydney dedica oggi una serata al suo fondatore Carlo Levi (1902-1975) medico pittore scrittore attivista antifascista, di cui quest’anno ricorre il 40° anniversario della morte: http://filefaustralia.org/serata-commemorativa/

Liegi: incontro-dibattito su "mobilite, migrations et expulsions"

La Comune del Belgio Liegi in collaborazione con la piattaforma Europe4people (http://www.europe4people.org/), creata un anno fa con lo scopo di lottare contro le espulsioni di cittadini comunitari e di assistere chi ha ricevuto un ordine di espulsione, vi invita al dibattito sull’immigrazione e le espulsioni dei cittadini europei dal Belgio, un fenomeno che è aumentato considerevolmente negli ultimi 3 anni.

Sarà un’ottima occasione per presentare ufficialmente la piattaforma e Jean-Michel Lafleur direttore del CEDEM (Centre d’Études des Migrations de l’Université de Liège) interverrà al dibattito con una presentazione sui flussi migratori in Europa.

Domenica 10 Maggio dalle 12h30 presso l’associazione di Liegi L’Aquilone, 25 Boulevard Saucy, 4020 Liège.
http://www.aquilone.be/

Telefono: +32 04 343 17 51 / GSM: +32 496 21 50 46

Stati Generali dell'associazionismo: convegno a Civitanova Marche

Organizzato da Istituto F.Santi, Acli e FILEF, in collaborazione con il Consiglio Comunale della cittadina marchigiana, si è svolto il 10 aprile, il Convegno su Stati Generali e nuova emigrazione
All’evento, presieduto da Giuliano Lucarini, presidente della F.I.L.E.F. Marche, hanno portato il loro contributo il sindaco Tommaso Claudio Corvatta ed il presidente del Consiglio comunale Ivo Costamagna.
“Posso parlare della realtà civitanovese e marchigiana – ha detto Costamgna – facendo un raffronto tra gli anni ’80 e oggi e posso dire che tante cose sono cambiate.

Nuovi flussi migratori: sul recente convegno del Pd Europa a Bruxelles

di Marco Grispigni(*)
Quando si parla di emigrazioni e flussi migratori è sempre una buona pratica cercare di partire dai numeri per evitare luoghi comuni tipo “la fuga dei cervelli” oppure “l’invasione degli extracomunitari”. Questo è stato il lodevole approccio alla questione che ha praticato il Partito democratico di Bruxelles per il convegno sulla nuova emigrazione italiana in Europa, che ha avuto luogo il 21 e il 22 Marzo 2015.

La nuova ondata migratoria e l'associazionismo

Noi crediamo che i fenomeni migratori possano essere estremamente positivi: la libertà di circolazione, la contaminazione di culture, il desiderio di cambiamento sono tutti legati anche ai processi di mobilità geografica.
Non ci piace un mondo in cui i grandi capitali finanziari si muovono liberamente, senza limiti, e invece si pongono barriere, filtri, muri alla mobilità delle persone, come sempre più sembra prefigurarsi perfino all’interno dell’Europa.

"L'altra faccia della medaglia": 40 anni fa in Australia, un film di fabio cavadini

Un film di Fabio Cavadini. Girato a Sydney, ricostruisce gli eventi politici australiani tra la fine degli anni '70 e i primi anni '80 e l'impatto sulla comunità italiana. Un documento eccezionale i cui interpreti sono gli stessi emigrati e in particolare gli aderenti della Filef di Sydney di quegli anni. Sull'evoluzione della presenza e delle attività della Filef in Australia, un interessante excursus è presente nell'articolo di Francesco Raco: "40 anni di attività e di lotte al servizio dei lavoratori italiani e dei diritti umani" dal sito della Filef Australia.

Articoli correlati